Disegni di barche. La marineria nei disegni di Aldo Cherini

Disegni di barche, velieri, bastimenti della nostra tradizione marinara e cantieristica. Artisti del mare presenta le opere di un appassionato cultore di etnografia navale che ci ha lasciato una stupenda eredità artistica oltre che di ricerca storica.

marineria - disegno di brazzera
Brazzera a due alberi

 

Come già introdotto nella presentazione di questo sito, varie sono le manifestazioni di interesse artistico verso il mare e la nautica e a volte anche strumenti di studio e di ricerca possono assumere essi stessi notevole pregio artistico presentandosi così a noi nella duplice e per niente nuova veste di strumenti di ricerca ed oggetti d’arte.

Artisti del mare presenta con questo articolo proprio delle opere che, seppur nate con scopi di ricerca  storica della marineria e catalogazione, non possono sottrarsi ad una commista  rappresentazione artistica dei vari tipi di barche, velieri, bastimenti che hanno solcato i nostri mari.

 

Disegni di barche - disegno di scuna
Scuna

Le imbarcazioni che hanno contraddistinto la nostra marineria sono numerose e sono state nel tempo oggetto di studio e ricerca al fine di stabilirne origini, forme, evoluzioni.   Gli studi hanno anche riguardato la ricerca di parentele ed affinità tra i vari tipi, i quali, quand’anche riconducibili e grandi famiglie, hanno tuttavia avuto una loro autonoma evoluzione, soprattutto in relazione alle caratteristiche ambientali di dove essi operavano.

disegni di barche - disegno di leudo rivano
disegno a colori di leudo rivano

Per realtà operative omogenee troviamo invece numerose somiglianze sia estetiche che funzionali, ma anche nelle varie denominazioni dei tipi, operanti in contesti marittimi anche abbastanza distanti da loro, segno questo che una presumibile origine comune di alcuni tipi possa effettivamente esserci stata.   Basta pensare, ad esempio, al comunissimo termine di “gozzo“, che sappiamo trattarsi di una imbarcazione con prua e poppa tonde, ed i cui termini “gussu“, “vuzzu“, “vuzzeddu” risultano ancor oggi in uso dalla marineria locale in varie zone del sud e nord Italia ad indicare proprio il medesimo tipo di imbarcazione che, seppur differenziandosi nei dettagli e nelle attrezzature, mantiene la stessa fisionomia generale in tutti gli ambiti costieri ove esso opera.

Di tale interessante branca della ricerca storica della marineria se ne occupa anche l’ etnografia navale la quale studia le varie tipologie di imbarcazioni descrivendone minutamente tipi, forme, attrezzature.

Oltre che dai ricercatori, un notevole contributo a tali studi e conoscenze deriva anche da numerosi appassionati che con metodo scientifico e certosino hanno effettuato studi, ricerche e catalogazioni.

In questo articolo voglio presentare una serie di disegni di barche, tutte di tipo tradizionale e dei vari contesti costieri italiani, realizzati dal Sig. Aldo Cherini, disegni che lo stesso ha voluto regalare a tutti i navigatori del web, interessati allo studio della nostra marineria tradizionale, tramite il sito cherini.eu .

Si tratta di disegni e schizzi di imbarcazioni tradizionali che lo stesso ha realizzato e catalogato al fine di descriverne esattamente i tipi, le varianti, le evoluzioni.

I Signori Aldo e Corrado Cherini hanno realizzato un semplice ma ricchissimo sito dove reperire un grande numero di disegni di barche ma anche opere letterarie e di ricerca, inerenti la storia della nave, la marineria, le linee marittime, con particolare riferimento al Venezia Giulia, ed infine dell’Istria.

Dotato di una ottima abilità nel disegno a matita e a penna, di cui si è avvalso largamente, Aldo Cherini ha così sostituito raccolte fotografiche, mettendo insieme un grande numero di disegni, anno dopo anno, di navi su fogli volanti grandi e piccoli con scelte molto curate dei soggetti e con particolare attenzione nell’applicare alle sue opere i contrasti di luce del sole e ombre che hanno reso possibile ricavare effetti e particolari interessanti.   Conservati i disegni minori in una cinquantina di raccoglitori, altri più grandi e colorati venivano riposti in fondo ai cassetti casalinghi in cinque cartolari.

disegni dii barche - disegno di trabaccolo
Trabaccolo

E la raccolta è in effetti particolarmente nutrita se si considera che ci troviamo di fronte ad alcune migliaia di schizzi e disegni di barche, velieri, bastimenti, la maggior parte dei quali, lasciata la loro destinazione descrittiva e di studio, può essere considerata una raccolta di opere di notevole pregio artistico, delle opere d’arte in chiaroscuro che ben rappresentano barche, imbarcazioni, navi dei nostri mari.

Ma si tratta, se considerato nella sua globalità, con i suoi studi, scritti, disegni, schizzi, ricerche, di un patrimonio di conoscenza immenso di cui qualsiasi studioso o appassionato di marineria, ma anche di storia della nave, di architettura navale o, più semplicemente di modellismo, dovrebbe conoscere l’esistenza e nel quale può senz’altro ricavare notevoli messe di dati per le proprie ricerche.

Artisti del mare è onorato di presentare in questo post una serie di disegni di barche tradizionali italiane, tratte dall’enorme archivio esistente nel sito, ringraziando per questo il Sig. Corrado Cherini, figlio di Aldo, il quale ci ha gentilmente autorizzato a pubblicare sul nostro sito tali ammirevoli opere

Trattandosi di barche tradizionali, quindi tipiche di determinate realtà costiere, suddivideremo i disegni scelti per zona costiera, quindi tirrenica, ionica ed adriatica.

Mar ligure e Tirreno

Mar Ionio ed Adriatico

Vi è piaciuto questo post ?

Se siete appassionati di questo splendido ramo dell’arte, vi chiedo di condividere questo post con i vostri amici o chiunque nutra tale passione.   Condividete con i pulsanti social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *