Realizzazione del mezzo scafo del Bavaria 35 Match

Realizzazione del mezzo scafo del Bavaria 35 Match, un monoscafo cabinato da regata crociera progettato da Doug Peterson. Una sorpresa per un fortunato armatore di questa barca da parte dei familiari.

 

Ho già fatto un’introduzione in un precedente post su come i mezzi scafi abbiano ormai perso la loro connotazione di strumento squisitamente tecnico e ne abbiano assunta una più consona di rappresentazione. Questo post è un esempio di quanto affermato,  con la realizzazione del mezzo scafo di un moderno cabinato da regata crociera : il Bavaria 35 Match.

 

Modello dalle spiccate caratteristiche sportive, il Bavaria 35 Match è stato presentato dal cantiere tedesco nel 2004. Disegnato dal progettista statunitense Doug Peterson, ha il baglio stretto, la prua affilata, basso bordo libero, il pozzetto aperto e una ampia superficie velica. La buona manovrabilità e le brillanti prestazioni, uniti a un largo pozzetto l’hanno reso protagonista in numerosi circuiti di match race. È costruito in sandwich di pvc con rinforzi di acciaio ed è disponbile con tre pescaggi (da 1,85 a 2,20 m) e diversi  allestimenti di coperta.  Gli interni sono luminosi, con due cabine doppie, cucina disposta a “L”, tavolo per il carteggio e bagno; il quadrato ha i divani contrapposti e un tavolo centrale che può essere tolto per aumentare lo spazio (e diminuire il peso) in regata.  

Una presentazione, tratta da una rivista nautica e da Youtube era quantomai doverosa.

Ho conosciuto questo piccolo grande bel cabinato da regata crociera qualche anno fa quando sono stato contattato da un ragazzo il quale, insieme alla mamma, mi chiedeva la realizzazione del mezzo scafo del Bavaria 35 mach al fine di farne dono al genitore, fortunato armatore di un esemplare di questo bel cabinato.

Tutto doveva avvenire nel più assoluto segreto in quanto doveva trattarsi di un regalo di compleanno.

Bene…anzi male, dal momento che inizio a cercare i piani del modello ma riesco a reperire solo qualche disegno e del piano di costruzione non se ne parla nemmeno.

Preso quasi dal rifiutare tale richiesta,  vengo bloccato dall’entusiasmo del ragazzo il quale si dice disponibile ad esaudire qualsiasi richiesta io faccia al fine di arrivare ad un disegno abbastanza soddisfacente che rappresenti lo scafo al vero, quindi procedere alla realizzazione del mezzo scafo .   E visto che il natante è a secco in cantiere….ok…accetto.

 

Vista la strenua volontà del ragazzo di fare questo particolare tipo di regalo al genitore,  la sua disponibilità a darmi tutto quanto mi servisse, ma soprattutto la disponibilità dello scafo a secco, inizio ad inculcargli tutta una serie di nozioni sull’architettura navale e sulle parti dello scafo, le quali dovranno essere accuratamente misurate in una certa maniera, profili longitudinali, ordinate maestre, dritto di prora, ecc……… e, soprattutto, una lunga serie di fotografie dello scafo in tutte le sue angolazioni, sì da farmi rendere conto delle linee dello scafo che, con l’ausilio delle misure acquisite, mi faccia arrivare alla realizzazione di un piano di costruzione, tramite un software di progettazione navale e fedele almeno al 90% alle originali forme dello scafo ed anche perchè la deriva non è affatto di serie ma costruita appositamente in una forma alquanto strana, dietro richiesta dell’armatore.

 

Realizzazione del mezzo scafo - foto deriva Bavaria 35 Match
Ecco la “strana” pinna di deriva di questo esemplare. Pinna il cui disegno si discosta da quello di normale serie

Inizio la realizzazione di mezzo scafo del natante, che viene costruito col metodo delle ordinate e fasciame per poi essere lavorato al fine di ottenere una superficie completamente liscia.

Dal momento che il colore dell’opera morta dello scafo è bianco mentre l’antivegetativa della carena è azzurra, opto per costruire un top in legno con venature a vista di essenza scurita, sì da far risaltare le belle forme del mezzo scafo.

 

 

Il lavoro ha dato i suoi frutti dopo qualche mese quando, finalmente terminata, l’opera è stata spedita alla famiglia dove, ho poi saputo, è stata apprezzata non solo dal suo armatore ma anche da tanti amici che la hanno ammirata nel quadrato di questa bella imbarcazione.

 

 

Vi è piaciuto questo post sulla realizzazione del mezzo scafo del Bavaria 35 Match ?

Se siete appassionati di questo splendido ramo dell’arte, vi chiedo di condividere questo post con i vostri amici o chiunque nutra tale passione.   Condividete con i pulsanti social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *